Il 23 novembre del 2020 è uscito l’EP “Sketches of Tomorrow” del compositore e pianista Frerick den Haan. Sketches of Tomorrow racchiude quattro tracce a dir poco celestiali, ci troviamo di fronte ad un lavoro certosino, elegante e soprattutto armonioso, Haan non poteva far di meglio, è tutto al posto giusto, prendiamo atto del suo talento eccelso. L’EP inizia con la luminosa e serena “Sketches of Tomorrow”, un pianoforte così limpido e graziosamente echeggiante, ci accompagnerà per tutti i suoi 3:22; parliamo di una composizione che ci avvolge nel dolce calore umano a noi tanto caro, il brano saprà ridarci speranza e riuscirà a caricarci di affetto e positività, sia nel presente che nel futuro più distante che ci attenderà. Nella seconda traccia audio “Lindenplein” ci immergiamo in un duplice vortice emotivo: nostalgia e calma ritrovata: dal minuto 1:52 fino al 2:18 sentiremo un pianoforte soave e allo stesso tempo saggiamente tormentato. Un dolce tormento, instillato da gradevoli ricordi, di stampo nostalgici che non possono essere rivissuti in prima persona. Invece dal minuto 2:43 fino al termine del brano, ritroviamo un pianoforte che riesce a convivere e nutrirsi delle gradevoli memorie passate, fino al punto di trovare una carica angelica che riesce a librare finalmente nell’alto cielo azzurro, limpido e sereno in cui fluttuano sempre le nuvole. Il terzo componimento “Interlude” di breve durata ma assolutamente intenso per la forte risonanza emotiva che ci lascia: un pianoforte carico di introspezione, ricco di sollievo e avvolto in un pizzico di mistero (il sacro dono della vita). “Les Dunes” chiude questo incantevole EP. È un brano certamente calmo all’ascolto ma racchiude un pianoforte a tratti toccante e combattivo (le intemperie che dovremo affrontare lungo l’arco della nostra vita), finalmente al minuto 4:47 risaliamo la china con tanto di lieto fine (un pianoforte splendente e ridente). A nostro avviso il compositore e pianista Frederick den Hann è riuscito brillantemente e genuinamente a riportare il sole nel nostro cuore, grazie mille per le emozioni condivise.

TRACKLIST

1. Sketches of Tomorrow 3:22

2. Lindenplein 3:48

3. Interlude 1:15

4. Les Dunes 5:33

BIOGRAFIA

Frerick den Haan è un pianista e compositore olandese principalmente dedito a composizioni per pianoforte solo. Fin da piccolo entra in contatto con il pianoforte che lo affascina ancora oggi. Nonostante la vita frenetica di marketer riesce a ritagliarsi del tempo la sera per suonare il pianoforte, ritrovando così pace e tranquillità. Ciò ha portato al suo primo album per pianoforte solo “Noir”, che ha portato in un tour notturno, in luoghi tranquilli lontani dal trambusto della vita quotidiana. Robert Newsome ha scritto su Bandcamp Navigator di “Noir”: “Questi otto pezzi per pianoforte solo esplorano la bellezza e la risonanza che si trovano in spazi piccoli e silenziosi. Calma e pacifica, la composizione di Frerick den Haan esplora la grandezza che si trova nella quiete.” Per il suo secondo disco da solista “Sketches of Tomorrow” (Blue Spiral Records), Frerick ha composto quattro brani originali in omaggio ai suoi quattro nonni che sono mancati tutti negli ultimi due anni. Questo EP è il suo modo per commemorarli.

RICONOSCIMENTI

Eseguito, registrato e masterizzato da: Frerick den Haan

Materiale grafico: Frerick den Haan

Etichetta discografica: Blue Spiral Records